100 anni di indipendenza

Tra qualche giorno, il 24 febbraio 2018 la Repubblica Estone compie 100 anni. Il 24 febbraio 1918, infatti, Konstantin Päts, che sarebbe di lì a poco diventato il primo presidente della Repubblica, con il Manifesto dei popoli dell'Estonia, proclamò a Tallinn l'indipendenza del Paese. E' una data molto sentita e festeggiata sia in Estonia che all'estero.

Per celebrare il primo centenario sono stati organizzati numerosi eventi culturali in tutta l'Europa, già a partire dal 2017. In Italia ci sono stati concerti di musica classica con l'Eesti Filharmoonia Kammerkoor ad Assisi e con la Tallinna Kammerorkester a Torino. Alla fine dello scorso anno sono state aperte due mostre, la prima, con le opere di Konrad Mägi alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma e la seconda, quella degli stilisti estoni "La moda etnica estone dal passato al futuro", a Bologna.

A Roma, Bruxelles, Helsinki, Berlino, Copenaghen e a Parigi, un evento di grande successo è stato realizzato dallo street artist Edward von Lõngus: sui "muri della città" (sia sui pannelli espositivi che sui muri veri) sono stati proiettati, unendo la tecnologia moderna con le vecchie immagini, i volti autentici degli estoni di 100 anni fa. A Roma le immagini sono state esposte su quattro strade principali, tra cui piazza Bologna.

Ora mancano pochi giorni ai festeggiamenti ufficiali. A Bologna l'anniversario verrà celebrato al Museo del Tessuto e della Tappezzeria "Vittorio Zironi" in chiusura della mostra "La moda etnica estone dal passato al futuro".

Elagu Eesti! \ Evviva l'Estonia!

Foto: Tartu linna veebikodu