La moda etnica estone dal passato al futuro

Alla mostra "La moda etnica estone dal passato al futuro" che si terrà dal 17 dicembre al 24 febbraio 2018 presso il Museo del Tessuto e della Tappezzeria "Vittorio Zironi" a Bologna possiamo osservare l'Estonia da un lato poco conosciuto, l'Estonia che vanta una grande ricchezza e varietà di abiti tradizionali e stilisti contemporanei che ne sanno trarre il nocciolo.

Quindici stilisti propongono una ventina di vestiti ​in cui il presente si interseca con il passato. Usando il linguaggio immaginario dell'arte etnica dei propri antenati, dove i colori e i motivi ​dell'estetica dell'epoca si mescolano alle tendenze contemporanee, si crea un risultato forte, autentico e vivo. Accompagnano la mostra una ventina di fotografie di coloratissimi tappeti tradizionali fatti a mano, provenienti dalla collezione del Museo Etnografico Estone (Eesti Vabaõhumuuseum). Inoltre vengono esposti ​le stoffe create dalla nota artista tessile Elna Kaasik, le spille tradizionali realizzate da Anna Helena Saarso, campioni di tessuto per gonne tradizionali e disegni di vestiti popolari.

La prima edizione della mostra è stata organizzata nel 2009 in Estonia, per poi replicarsi in diversi Paesi europei e non, ora festeggia la sua 30° edizione nella cornice della settecentesca villa italiana del Museo bolognese.

La mostra è curata dalla stilista estone Anu Hint, presidente dell'Unione degli Stilisti Estoni, e dal curatore del Museo del Tessuto e della Tappezzeria "Vittorio Zironi" Giancarlo Benevolo. La coordinatrice della mostra è Katrin Veiksaar.